Il progetto M9

Attività Istituzionali

Il progetto M9 della Fondazione di Venezia è un distretto di rigenerazione urbana di nuova concezione che, attraverso un’importante azione socio-culturale, porta nel centro di Mestre un’innovativa visione di museo caratterizzata da tecnologie avanzatissime e da nuovi spazi di aggregazione. Luogo di eventi e di conoscenza, ma anche di relazioni e di impresa, in esso si compenetrano il recupero funzionale dell’area dell’antico convento, fulcro dell’Innovation Retail, ed il polo museale di nuova edificazione dedicato al Ventesimo secolo, con un auditorium-cinema in 4K/Virtual Reality, gli spazi per la mostra permanente sul Novecento e quelli per le temporanee. Di ultima generazione le tecnologie utilizzate, dai visori per la realtà virtuale agli ologrammi, dai display touch alle ricostruzioni 3D. Al progetto si lega la smart city M9, finalizzata alla costruzione di un contesto urbano intelligente, sostenibile e inclusivo.

Il Museo multimediale, il più grande in Italia, è organizzato attorno a otto grandi sezioni tematiche dedicate a demografia e strutture sociali; consumi, costumi e stili di vita; scienza, tecnologia e innovazione; economia, lavoro, produzione e benessere; paesaggi e insediamenti urbani; stato, istituzioni e politica; educazione, formazione e informazione; che cosa ci fa sentire italiani. I contenuti multimediali dell’esposizione permanente provengono dai principali archivi italiani, pubblici e privati. La visita è caratterizzata da tre specifici percorsi che seguono altrettanti livelli di esperienza, uno emozionale capace di stupire, potenziando gli aspetti evocativi del racconto, uno narrativo che valorizza in modo interattivo la dimensione corale della storia, uno informativo per chi desidera approfondire i temi trattati.

Il progetto architettonico dell’intero complesso è stato affidato attraverso un concorso internazionale a Sauerbruch Hutton.

 

Per maggiori informazioni consulta il sito www.m9digital.it

Go Training!