Ricreare

Attività Istituzionali - Archivio

Il progetto

Lo scopo del progetto è dare sfogo alla creatività dei bambini consentendo loro di creare liberamente degli oggetti colorati e fantasiosi utilizzando materiale di riciclo, dando così un nuovo uso a oggetti che altrimenti verrebbero gettati.



Il bambino verrà chiamato a mettersi in gioco, a liberare la fantasia, a sviluppare la manualità, a lavorare da solo o in gruppo (in base alla sua preferenza). Si spiegherà ai bambini, con molta semplicità e attraverso la sperimentazione diretta, come lavorare con l’arte attraverso concetti quali creativitàgiocomanualità. Si vorrà inoltre far riconsiderare materiali di scarto apparentemente poco interessanti e inutilizzabili.

L’oggetto prodotto potrà avere qualsiasi finalità, sarà il bambino a scegliere, utilizzando la sua fantasia cosa sta creando.

 

A ciascuna classe viene proposto un percorso composto da due fasi:

- Fase 1: incontro in classe

Ideazione e progettazione

L’incontro avverrà in orario scolastico e sarà tenuto da un operatore culturale e da un artista con la presenza di un insegnante.

L’incontro prevede la conoscenza dell'operatore e dell'artista, che spiegheranno brevemente, con semplicità e grazie al supporto di immagini e di oggetti come guardare con occhi diversi i materiali di scarto. Attraverso gli esempi e le creazioni di altre persone i bambini riusciranno a comprendere come la creatività, il gioco e il lavoro manuale possono trasformare gli oggetti e la realtà intorno a noi.

L'artista e l'operatore poi spiegheranno ai bambini l’importanza di elaborare un progetto prima di iniziare a lavorare e li inviteranno a pensare all’oggetto da realizzare da soli oppure in gruppo.

 

- Fase 2: laboratorio presso gli spazi della Fondazione

Realizzazione oggetti e artefatti

In questa seconda fase è previsto un laboratorio presso la sede della Fondazione in cui la classe parteciperà accompagnata dall’insegnante. Il laboratorio verrà gestito dalla coppia operatore culturale-artista.

In questa seconda fase si darà realizzazione pratica di quanto progettato nella prima. Verrà allestito uno spazio all’interno della Fondazione che dovrà fungere da “atelier” nel quale verranno messi a disposizione dei bambini i materiali di scarto per costruire gli oggetti, dell’attrezzatura specifica (colle, traforo, puntine, ecc.), ma anche colori e altri elementi per personalizzare e completare l’opera.

Il laboratorio durerà tutta la mattinata, dalle 9.00 alle 13.00.

 

Per partecipare i docenti devono compilare il “Modulo di Adesione al progetto” e inviarlo firmato dal Dirigente Scolastico al n. di fax 041/2201239



Partner del progetto
Fondazione march (www.fondazionemarch.org)



Biografia artisti
ALEX BELLAN
Nato a Adria nel 1981 , si diploma presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia, si specializza presso l’Accademia di belle arti di Bologna. Nel 2009 ha la prima personale “IMPORT-EXPORT” presso la galleria Perugi arte contemporanea(PD), partecipa a numerose collettive tra cui “Officina Italia 2” presso lo spazio ALT arte contemporanea (BG), “Suspence” presso la Fondazione Bevilacqua La Masa (VE), “XIII Biennale dei giovani artisti dell’Europa e del Mediterraneo”(BA), “Salon itinerant d’art contemporain jeune création européenne”. Nel 2010 è cofondatore del progetto “Superfluo”.

NICOLA GENOVESE
Nato a Dolo (Venezia) nel 1971 vive e lavora a Padova. E' stato in residenza presso: Salzamt Residency (Linz), Rave Residency con Adrian Paci (Trivignano-Udine) e Stichting BAD (Rotterdam). Tra le sue personali ricordiamo: “I’ve been here before BB15” (Linz Austria), “Breathing under” a cura di Federico Mazzonelli e Silvia Conta; “UploadArtProject” (Trento) e “Overtime” a cura di Valerio Dehò; “Lab 610 Xl” (Sovramonte Belluno). Ha partecipato inoltre a numerose collettive tra le più recenti ricordiamo: “Nicola Genovese - Mark Požlep Odprtje Razstave, Mala Galerija (Ljubljana Slovenia); “Edge Park” a cura di Riccardo Caldura, Forte Marghera (Mestre - Venezia), “Condensation” a cura di Daniele Capra e Elena Tamarro, Nuovo Museo (Clauiano Udine); “Dolomitenhof Resort” a cura di F.Ragazzi e F.Urbano, Dolomiti Contemporanee (Sospirolo Belluno).

ANTONIO GUIOTTO
Nato nel 1978 vive e lavora a Padova. Nel 2006 si diploma all’Accademia di Belle Arti di Venezia. Completa la sua formazione con corsi, workshop, studi personali e attività di varia natura. Partecipa a diverse mostre personali e collettive e a progetti collaterali. Si interessa di: scrittura, fotografia, cinema, video, design e cucina. I media che predilige sono: disegno, scultura, installazione, fotografia, video, scrittura, arte relazionale e performance.
Uno a cui piace raccontare storie…

ELISA STRINNA
Nata a Padova nel 1982, dopo essersi diplomata all’Accademia di Belle Arti di Bologna, frequenta il biennio specialistico in Arti Visive l’Università IUAV di Venezia. Nel suo lavoro di ricerca investiga temi quali il rapporto tra l'uomo e il dato naturale, il ruolo dell'opera d'arte nella società attuale, le dinamiche culturali che vengono a generarsi attraverso lo spostamento transnazionale di beni e persone. Nel 2010/2011 vince il premio “6ARTISTA” presso la Fondazione Pastificio Cerere (ROMA). Tra le altre residenze di cui è stata beneficiaria troviamo gli studi d’artista alla Fondazione Bevilacqua La Masa di Venezia tra il 2008/2009. Nel 2010 partecipa al Corso Superiore di Arti Visive alla Fondazione Ratti di Como con l’artista Hans Haacke come visiting professor. Mostre passate: “GIVE&TAKE” a cura di Anna Daneri e Cesare Pietroiusti, VIAFARINI e DOCVA-Milano; “Iuav al MAXXI” a cura di Angela Vettese e Cornelia Lauf, MAXXI-Roma.

SERENA VESTRUCCI
Nata a Milano nel 1986, ha conseguito nel 2009 il Diploma presso l’Accademia di Belle Arti di Brera(MI). Si trasferisce nel 2008 a Berlino dove collabora con il centro non profit “91mQ Art Project Space” fino al 2010, anno in cui decide di iscriversi al corso di laurea specialistica in Arti Visive presso l’Università IUAV di Venezia. Attualmente è in residenza presso gli ateliers della Fondazione Bevilacqua La Masa.



Scuole selezionate per il progetto Ricreare

Scuola primaria "G. Gozzi" - Venezia
Scuola primaria "T. Vecellio" - Mestre
Scuola primaria "Zanetto Elti da Rodeano" - San Michele al Tagliamento
Scuola primaria "F. Filzi" - Eraclea
Scuola primaria "S. Giovanni Bosco" - Dolo


Modulo di Adesione
Isola della pedagogia