Tessili Fortuny

Vestina di principe ereditario

Cina, secoli XVII e XIX Raso ricamato
Vestina di principe ereditario

L’insieme di opere tessili costituisce una collezione unitariamente individuata e completa, acquistata nel 1965 dalla Cassa di Risparmio di Venezia, in seguito alla morte di Henriette Nigrin moglie di Mariano Fortuny, sua unica erede. La raccolta, oggi di proprietà della Fondazione di Venezia, è fondamentale perché documenta le fonti iconografiche a cui il collezionista, spagnolo di origini ma veneziano d’adozione, si ispirava direttamente per realizzare i suoi mitici veli, saie e velluti stampati, ma soprattutto perché è possibile, attraverso gli esemplari selezionati e accumulati dall’Hidalgo, seguire le tappe fondamentali della storia dell’arte tessile, dal Rinascimento fino a tutto il Settecento, non solo in Italia e Francia, ma anche in Oriente. Oggi la collezione è stata affidata in comodato a Palazzo Mocenigo. Qui sono conservati alcuni manufatti, provenienti dalla stessa collezione e ceduti, sempre negli anni Sessanta, al Centro Internazionale delle Arti e del Costume di Palazzo Grassi. Il catalogo, edito da Allemandi nel 2008, presenta la collezione completa.