50 anni di femminismi. Generazioni a confronto in M9

Notizie - Eventi e presentazioni

Museo M9, via Pascoli 11, Venezia Mestre

7 marzo 2020 - 11:00

Si intitola “50 anni di femminismi. Generazioni a confronto” il nuovo ciclo di incontri e di performance proposti da M9 – Museo del ’900 per il mese di marzo. La rassegna, organizzata con la consulenza della Società Italiana delle Storiche (SIS), vuole essere un’occasione di approfondimento sull’esperienza femminista italiana, a cinquant’anni dalla pubblicazione del libro di Carla Lonzi “Sputiamo su Hegel”, considerato il punto di svolta della presenza delle donne sulla scena pubblica italiana.

Il ciclo di incontri - che rientra nel calendario di eventi del Marzo Donna 2020, promosso dal Comune di Venezia - inizia sabato 7 marzo con una conferenza sul tema “Il personale è politico. La reinvenzione della politica”, alla quale parteciperanno la storica Elda Guerra, la filofosa e politica Maria Luisa Boccia, la storica e ricercatrice Liliana Ellena, la scrittrice e docente Carola Susoni.

Sabato 14 marzo si parlerà del rapporto fra sessualità, corpi e genere nell’incontro intitolato “Io sono mia. Corpi, sessualità e aborto”, che vedrà la partecipazione della storica Nadia Filippini, delle scrittrici Lidia Ravera e Chiara Moscardelli, della scrittrice e giornalista Lea Melandri.

Il 21 marzo il tema in discussione sarà “Riprendiamoci la vita. Violenza sessuale e violenza di genere”, affrontato da Laura Schettini, storica, Chiara Santi, avvocato giuslavorista, Caterina Peroni, sociologa del diritto, e Annarosa Buttarelli, filosofa.

Gli incontri si chiuderanno sabato 28 marzo con un dibattito sul tema “Le operaie della casa. Donne e lavoro” che vedrà protagoniste le storiche e sociologhe Alessandra Pescarolo e Maria Rosa Dalla Costa, l’economista e storica Antonella Picchio e la scrittrice Giulia Blasi.

Tutti gli incontri sono ospitati nell’auditorium “Cesare De Michelis” alle ore 11.00, con ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Insieme ai dibattiti, il ciclo “50 anni di femminismi. Generazioni a confronto” propone nel mese di marzo anche la proiezione di un docufilm ed uno spettacolo teatrale, sempre ospitati nell’auditorium “Cesare De Michelis”.

Il primo, intitolato “Normal”, sarà proiettato domenica 8 marzo alle 18.30. Firmato da Adele Tulli, indaga le modalità con cui, nella nostra società, si strutturano oggi le identità di genere ed i conseguenti stereotipi.

Lo spettacolo teatrale, intitolato “Suffragetta anch’io. Mind the gap”, è invece in programma domenica 15 marzo, sempre alle 18.30. Curato da Linda Collini e da Laura Feltrin e diretto da Davide Stefanato, lo spettacolo è una commedia per tutte le età in cui una suffragetta dei primi del Novecento ed un’insegnante di oggi dialogano sulle differenze di genere e sulle difficoltà di essere donne nel quotidiano.

“NO io non ci sto”, per parlare di codice rosso e violenza di genere