Calendario di Eventi

L Lun

M Mar

M Mer

G Gio

V Ven

S Sab

D Dom

0 eventi,

1 evento,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

1 evento,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

1 evento,

Omaggio a Gino Strada

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

1 evento,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

1 evento,

“Il Veneto legge” in M9

1 evento,

“Draw love build” per i bambini

1 evento,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

Magazine

Istantanee di Venezia

È la fotografia il tratto distintivo del nuovo progetto culturale attraverso cui la Fondazione di Venezia celebra i 1600 anni del capoluogo lagunare, affidando a quella che è stata, a tutti gli effetti, una delle più dirompenti arti del Novecento il compito di farsi interprete dell’unicità di Venezia. Obiettivi e scatti realizzati da fotografi dalle sensibilità tra di loro diversissime diventano, così, il particolare contributo della Fondazione al composito e ricco programma di eventi e manifestazioni con cui la Città di Venezia onora questo straordinario anniversario.

L’iniziativa, promossa dalla Fondazione in collaborazione con M9 – Museo del ’900 e Circolo Fotografico La Gondola, si articola in tre distinte esposizioni che, a partire dal mese di settembre e in tre diversi luoghi, racconteranno per immagini l’architettura di Venezia, cogliendone da un lato la dimensione più spettacolare e senza tempo, dall’altro quella più ordinaria e quotidiana del luogo di vita e di lavoro.

Le tre esposizioni saranno ospitate nella sede della Fondazione di Venezia in Rio Novo, nella Casa dei Tre Oci sull’Isola della Giudecca e in M9 – Museo del ’900 a Mestre. In ciascuno di questi luoghi le architetture di Venezia prenderanno forma attraverso fotografie selezionate rispettivamente dal patrimonio collezionistico e d’archivio della stessa Fondazione, dell’Archivio Progetti dell’Università Iuav di Venezia e del Circolo Fotografico la Gondola.

Maurizio Galimberti, Studio N°2 Piazza San Marco – Mosaico di Polaroid, Venezia 2012

La prima ad essere inaugurata sarà la mostra proposta a Mestre in M9 – Museo del ’900. Intitolata “Le sfide di Venezia. L’architettura e la città nel Novecento” l’esposizione sarà aperta al pubblico dal 3 settembre e costituisce la sezione di terraferma della grande mostra “Venetia 421-2021. Nascite e rinascite” ospitata a Palazzo Ducale. Realizzata in partnership con la Fondazione Musei Civici, la mostra è curata da Guido Vittorio Zucconi, architetto, storico dell’architettura e accademico italiano, oltre che uno dei fondatori dell’Associazione italiana di storia urbana e dall’ Archivio Progetti dell’Università Iuav di Venezia. La mostra raccoglie immagini e materiale documentario dell’Archivio Progetti e sviluppa i cambiamenti architettonici avvenuti a Venezia, nella sua laguna e nel suo territorio metropolitano nel corso del Ventesimo e del Ventunesimo secolo, in equilibrio fra vocazione alla cultura e al turismo e crescente attività in campo industriale e portuale. Aperta fino al 9 gennaio 2022, la mostra sarà visitabile dal mercoledì al venerdì dalle 14.00 alle 20.00, il sabato e la domenica dalle 10.00 alle 20.00.

Complesso residenziale di Gino Valle alla Giudecca – Foto U. Ferro e L. Pilot / Fondo Archivio Progetti Iuav

Nella Casa dei Tre Oci, a partire dal 16 settembre, i visitatori potranno invece ammirare una mostra dal titolo già di per sé evocativo, ossia “La Venezia umana – La Venezia disumana”, in cui il Circolo Fotografico La Gondola, curatore dell’esposizione, attraverso due sezioni solo apparentemente distinte racconta la città abitata e viva, per lo più narrata attraverso gli scatti di Sergio Del Pero, insieme a quella sempre più disumanizzata, anche se ancora non del tutto vinta, della Venezia colta nel tempo dallo sguardo di tanti altri fotografi. La mostra, promossa dalla Fondazione di Venezia e realizzata in collaborazione con Marsilio Arte, sarà aperta al pubblico tutti i giorni, martedì escluso, dalle 11.00 alle 19.00 fino al primo novembre 2021.

© Sergio Del Pero / Circolo Fotografico La Gondola

L’ultima inaugurazione, programmata per il 17 settembre, è quella relativa alla mostra intitolata “Venezia, Gianni Berengo Gardin e Maurizio Galimberti. Due sguardi a confronto”, allestita nella sede della Fondazione di Venezia in Rio Novo. Curata da Denis Curti, consulente per i fondi fotografici della Fondazione di Venezia e direttore artistico della Casa dei Tre Oci, l’esposizione, promossa e organizzata dalla stessa Fondazione di Venezia, crea un originale dialogo per immagini fra due dei maggiori fotografi italiani del Ventesimo secolo e fra i loro particolari modi di vivere e guardare la città. Da un lato lo sguardo iconico di Berengo Gardin, dall’altro quello istantaneo in formato polaroid di Maurizio Galimberti creano, in questa mostra, un percorso nuovo che ciascun visitatore può intraprendere per scoprire angoli visuali diversi, ma comunque complementari, di interpretare la città più affascinante e fragile del mondo. Aperta al pubblico fino al 9 gennaio 2022, la mostra potrà essere visitata dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 19.00.

Gli orari delle singole esposizioni sono condizionati dall’andamento dell’epidemia da Covid-19. Si raccomanda di verificare le eventuali variazioni sui siti delle singole istituzioni.

Maurizio Galimberti, Veneziafilmsogno – Polaroid manipolata, Venezia 2007