Nel mondo di Štěpán Zavřel, oltre 300 alunni delle scuole primarie dell'area metropolitana di Venezia hanno partecipato alla giornata che chiude i laboratori della fondazione di Venezia e dell'USRV dedicati all'illustratore per l'infanzia

Notizie - Comunicati stampa

Si è chiuso oggi, negli spazi dell’IMG Candiani di Mestre, con la partecipazione di oltre 300 alunni delle scuole primarie del territorio alla visione del video dal titolo Nel mondo di Štěpán Zavřel, il progetto con cui la Fondazione di Venezia e l’Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto hanno voluto sensibilizzare i bambini verso l’opera dell’illustratore boemo, coinvolgendoli all’interno di una mostra e in decine di laboratori dedicati alla figura dell’artista. Proprio durante i laboratori, i piccoli studenti hanno avuto la possibilità di realizzare tutti gli elementi scenici e i personaggi che compongono il video d’animazione in stop motion, firmato da Giorgia Rorato con i testi di Mariaelena Porzio di Radio Magica, che si rifà alle opere dell’artista che ha rivoluzionato la concezione del libro illustrato per l’infanzia, aggiungendovi una nota green.

Invitano infatti alla tutela e alla salvaguardia dell’ambiente i pesci colorati riprodotti sui fondali marini, gli alberi dal verde brillante e i giardini in fiore, popolati da giovanissimi e adulti, animati nel video attraverso l’utilizzo di 12.500 fotografie.

Durante la mattinata, gli studenti hanno, inoltre, assistito ad una doppia performance messa in scena da Susi Danesin. Il mimo si è prima trasformato in una meteorologa che ha portato i bambini a percorrere la storia passata, presente e futura delle stagioni, per poi assumere le vesti di uno strano direttore d’orchestra in cui tutti i bambini hanno avuto la loro parte.

“Nel mondo di Štěpán Zavřel”, bambini protagonisti dell’evento finale