Nello spazio. Incontri a pochi passi dalla Luna

Notizie - Eventi e presentazioni

Museo M9, via Pascoli 11, Venezia Mestre

7 marzo 2020 - 17:00

Si intitola “Nello spazio. Incontri a pochi passi dalla Luna” il programma di eventi proposti in M9 parallelamente all’esposizione temporanea “Lunar City. Vivi l’esperienza”. La rassegna avrà come protagonisti astrofisici, astronauti, youtuber, giornalisti, chef, divulgatori scientifici, registi, fumettisti, che accompagneranno i partecipanti in un viaggio “spaziale” unico nel suo genere e capace di coinvolgere davvero tutti.

Dopo il debutto nel mese di febbraio, “Nello spazio” prosegue sabato 7 marzo con un ricco cartellone di proposte. Si parte alle 17.00 nell’auditorium “Cesare De Michelis” con la proiezione del documentario “Infinito Hack, oltre l’infinito” realizzato da Fabio Massimo Iaquone. Alle 18.00, al terzo piano, l’appuntamento è con Patrizia Caraveo, astrofisica che studia il comportamento delle stelle. Sempre al terzo piano, ma alle 19.30, sarà la volta del fumettista Leo Ortolani e del suo libro, ovviamente a fumetti, “Luna 2069”. Si torna in Auditorium alle 20.00 con una proposta in abbinata ossia la presentazione della guida Lonely Planet “Universo” e l’incontro con lo chef dello spazio Stefano Polato, che racconterà tutti i segreti dei menù degli astronauti. A chiudere la giornata sarà, alle 21.30 nello spazio al terzo piano, Daniele Bossari, conduttore radiofonico e televisivo che non ha bisogno di presentazioni e che si rivela essere anche un grande conoscitore di pietre lunari e meteoriti.

La rassegna “Nello spazio” si chiuderà sabato 18 aprile con altre tre originali proposte: si inizia alle 18.00 in Auditorium con Luca Perri, astrofisico e astronomo, ma anche esperto in fake news spaziali ed autore del libro “Partenze a razzo”. Sempre in Auditorium arriverà alle 19.30 Adrian Fartade, youtuber e divulgatore scientifico, che ci racconterà come sarà il mondo nel 2069, ad un secolo dal primo passo sulla luna. Alle 20.00, invece, al terzo piano del Museo, si viaggerà attraverso la musica a partire da “David Bowie, l’uomo delle stelle” grazie al giornalista e critico musicale Giò Alajmo.

L’ingresso è su prenotazione attraverso il sito www.m9museum.it e la biglietteria del Museo M9

50 anni di femminismi. Generazioni a confronto in M9