Calendario di Eventi

L Lun

M Mar

M Mer

G Gio

V Ven

S Sab

D Dom

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

0 eventi,

Magazine

Vincenzo Marinese nominato dal Consiglio Generale nuovo presidente della Fondazione di Venezia

Venezia, 3 maggio 2024 Vincenzo Marinese, vicepresidente di Confindustria, è il nuovo Presidente della Fondazione di Venezia. A nominarlo il Consiglio Generale Dell’Ente, nell’ambito di una seduta che ha visto anche l’approvazione del Bilancio Consuntivo 2023 e la nomina di tre Consiglieri di Amministrazione e Generali. Si tratta di Anna Saetta, prorettrice vicaria dell’Università Iuav di Venezia, nel Consiglio Generale, e, per il Consiglio di Amministrazione, di Agar Brugiavini, docente di Economia Politica a Ca’ Foscari, e del già prefetto di Venezia Carlo Boffi Farsetti (questi ultimi erano già presenti in Fondazione come Consiglieri Generali).

Nel dettaglio, il Bilancio Consuntivo 2023 si è chiuso con un aumento del patrimonio netto della Fondazione di circa 900 mila euro, passando da 364,2 a 365,1 milioni. L’avanzo di esercizio ammonta a 4,5 milioni di euro, con un incremento del 4,4 per cento rispetto alle previsioni del DPP (Documento Programmatico Previsionale) e del 74,6 per cento rispetto al 2022.

Le erogazioni per il territorio deliberate nel 2023 hanno superato i 5,43 milioni di euro. In particolare, il 34 per cento è andato a sostenere il settore Educazione, istruzione e Formazione, il 29 per cento quello dell’Arte, attività e beni culturali, il 24 per cento altri settori rilevanti per lo sviluppo sociale ed economico dell’area metropolitana e quasi il 13 per cento è andato alla Ricerca scientifica e tecnologica. Per quanto riguarda le modalità di erogazione, il 41 per cento degli interventi è stato realizzato direttamente dalla Fondazione di Venezia o attraverso la Fondazione M9, il 28 per cento in partnership con altri soggetti, mentre la modalità dei contributi e delle donazioni ha interessato il 31 per cento degli interventi.

A beneficiare dell’attività erogativa della Fondazione sono stati soggetti di primaria importanza nel tessuto veneziano come la Fondazione Teatro La Fenice, le due Università, il Teatro Stabile del Veneto – Teatro Nazionale, a cui sono andati contributi rispettivamente per 700.000, 500.000 e 100.000 euro. Confermato il Bando Cultura, sostenuto nel 2023 con 260.000 euro, così come l’erogazione alle Fondazioni di Comunità, alle quali sono andati 140.000 euro. Rafforzato, nel 2023, il sostegno ad iniziative per il welfare e l’educazione, a partire dai 637 destinati al Fondo per la Repubblica Digitale, fino ai 530 mila euro destinati al Fondo per il contrasto alla povertà educativa minorile e i 112 mila euro a favore dalla Fondazione con il Sud. Nell’ambito delle iniziative a supporto della formazione, del sociale, dell’innovazione e della sostenibilità rientrano inoltre i contributi alla Venice Gardens Foundation Onlus, al MIT DesignX Venice, alla Fondazione Venezia Capitale Mondiale della Sostenibilità, a #nonsolocompiti, a Imprenditore Non Sei Solo, per un totale complessivo di 175.000 euro. L’esposizione erogativa della Fondazione di Venezia verso la Fondazione M9 rimane assestata a 1,9 milioni.

Per quanto riguarda la voce relativa ai costi, al netto di alcune voci di costo non ricorrente connesse alla cessione dell’immobile di Rio Novo e al cambio della sede dell’Ente, i costi di funzionamento ammontano a circa 2,79 milioni di euro con una riduzione del 3,1% rispetto al consuntivo dell’anno precedente.

“Ringrazio il Consiglio Generale per la fiducia che mi è stata accordata con la nomina a Presidente – è il primo commento del neoeletto Vincenzo Marineseun impegno prestigioso che intendo onorare attraverso la promozione di interventi che abbiamo sempre al centro le persone, la cultura e lo sviluppo del territorio veneziano. Penso in particolare a tre linee d’azione per me strategiche, ossia condivisione, dialogo come elemento di aggregazione, identità come valore capace di dire al meglio ciò che concretamente la Fondazione è. E che dia il segno di un futuro fatto di partecipazione a tutti i livelli. Il mio ringraziamento va ovviamente anche al professor Michele Bugliesi, da cui raccolgo l’eredità di una Fondazione solida che desidero sia riconosciuta ogni giorno di più come catalizzatore di un nuovo sistema di rapporti integrati, sostenibili e rigenerativi in seno alla città e non solo. Un vero e proprio Sistema Venezia di cui la Fondazione sarà sempre più fulcro autorevole e riconosciuto”.

“Mi congratulo con Vincenzo Marinese – dichiara Michele Bugliesi, presidente uscente – per la nomina  a nuovo presidente di una Fondazione che, grazie alla sua guida, non mancherà di dare ulteriori soddisfazioni. Il bilancio appena approvato è, in questo senso, di buon auspicio, con un nuovo aumento del patrimonio netto e la confermata tendenza alla contrazione dei costi. Sono certo che con la nuova presidenza la Fondazione di Venezia consoliderà questo virtuoso cammino, arricchendolo di nuovi stimoli per interventi innovativi”.

 

NOTE BIOGRAFICHE

Vincenzo Marinese è nato a Palermo nel 1968. Dopo il diploma ha completato la propria formazione in Minnesota alla Hamiline University e si è specializzato in Management per le piccole e medie imprese all’Università Luiss. Già componente della Giunta della Camera di Commercio Venezia Rovigo e del Development Board dell’Università Ca’ Foscari Venezia, oltre che della Fondazione Il Campiello e del Salone Nautico di Venezia, membro del CdA di Thetis S.p.a., è entrato nel 2019 nel CdA della Fondazione di Venezia, divenendone vicepresidente nel 2020.

Eletto presidente di Confindustria Venezia – Area Metropolitana di Venezia e Rovigo nel 2017 e vicepresidente nazionale di RetImpresa – Agenzia Confederale per le aggregazioni e le reti d’imprese nel 2020, nel 2023, a seguito dell’unificazione di Assindustria Veneto Centro-Padova e Treviso e Confindustria Venezia-Area Metropolitana di Venezia e Rovigo, diviene vicepresidente della nuova Confindustria Veneto Est. Il 18 aprile 2024 viene designato vicepresidente di Confindustria nazionale con delega all’organizzazione e ai rapporti con i territori e le categorie.

Vincenzo Marinese è amministratore unico della Sirai di Porto Marghera (Società italiana per la Riqualificazione Ambientale ed Infrastrutturale S.r.l.), azienda leader nella progettazione ed esecuzione di interventi di bonifica dei suoli e delle acque di falda e nelle bonifiche industriali.